· 

I DOCUMENTI DI SPEDIZIONE E IL CONSULENTE ADR

Dopo aver valutato e approfondito due degli aspetti fondamentali delle spedizioni conformi e sicure di merci pericolose, ovvero quello della scelta dell’imballaggio corretto e dell’ettichettatura e marcatura, vogliamo oggi chiarire gli ultimi due aspetti chiave, ovvero la funzione e la modalità di utilizzo dei documenti di spedizione della merce imballata ed etichettata e la necessità di avvalersi dell’aiuto di un consulente ADR.

Per la spedizione di merci pericolose è necessario utilizzare appositi documenti che variano a seconda della modalità di spedizione scelta. Queste documentazioni devono essere scelte e compilate in conformità per evitare possibili fermi merci e ritardi nelle consegne.

esempio di documento di trasporto per merci pericolose via strada ADR

Esattamente come vedete in questo esempio, il documento di trasporto ADR deve contenere una serie di informazioni molto dettagliate per ogni materia od oggetto pericoloso presentato al trasporto, tra i quali:

  • Il numero ONU
  • la designazione ufficiale di trasporto
  • il codice di classificazione
  • il numero e la descrizione dei colli
  • la massa netta totale
  • la quantità totale di ogni merce pericolosa caratterizzata da un numero ONU

e molto altro, oltre ad una serie di aggiunte e specifiche a seconda dei diversi casi che si presentano.

Se poi parliamo di spedizioni via mare IMDG o via aerea IATA la compilazione dei documenti, rispettivamente il Multimodal per spedizioni via mare e la Shipper Declaration per spedizioni via aerea, oltre ad eventuali richieste speciali, fanno salire notevolmente il grado di complessità della compilazione delle documentazioni.

Ebbene sì, compilare un documento di trasporto in maniera corretta non è un complito semplice; oltre a ciò, come abbiamo visto per gli imballaggi e per le etichette, anche in questo caso una piccola difformità rilevata su un documento in caso di controllo o incidente può significare sanzioni o blocco merce.

Come fare quindi per compilare un documento di trasporto in maniera corretta?

A chi affidarsi per una formazione specifica e per un supporto?

Abbiamo la risposta: al consulente ADR, il “Dangerous Goods Safety Advisor”.

Questa figura è obbligatoria per legge, salvo casi particolari, per le aziende che svolgono attività legate alle merci pericolose, in conto proprio o per terzi, come spedizione, trasporto, imballaggio, carico, riempimento o scarico. Il consulente può essere il legale rappresentante dell'azienda, un soggetto individuato tra il personale interno oppure un individuo esterno.

È ovviamente necessario per questa persona svolgere un percorso formativo qualificato e sostenere un esame finale per ottenere un apposito certificato che lo renderà ufficialmente un consulente ADR. Questa figura potrà sicuramente aiutarvi e/o consigliarvi anche nelle altre modalità di spedizione.

Ma attenzione, spesso si finisce per considerare il consulente come un’imposizione della legge, senza considerare quali sono i numerosi vantaggi che possono emergere da una collaborazione positiva con questa figura professionale.

Il consulente ADR, infatti, favorisce l'ottimizzazione dei processi, agevolandoli e non rallentandoli, cioè ci fa risparmiare tempo prezioso. Possiede inoltre le capacità e gli strumenti per individuare ed evidenziare a priori i possibili rischi di incidente, e per valutare la serietà delle conseguenze, facendoci quindi risparmiare denaro. Il consulente ADR non è sempre necessario per legge ma se ci affidiamo al buon senso, è una figura di riferimento che non può mancare, insomma, un aiuto di cui non si potrà più fare a meno.

Un ringraziamento per l’esempio di documentazione va all’Ing. Liborio Macaluso di ADR Services Sas.

Articolo realizzato con il contributo di Serpac Srl, produttore di imballaggi per merci pericolose.


SHIPPING DOCUMENT AND ADR CONSULTANT

We've seen together two fundamental aspects of safe and compliant shipments of dangerous goods (how to choose the correct packaging and how to label it). Today we want to understand better the last two key aspects, thus the use and function of shipping documents of packed and labeled goods, and the need to cooperate with an ADR consultant.

To ship dangerous goods, it is necessary to use specific documents that may change according to the shipment modality you chose. These documents, too, must be chosen and filled in compliance with the law to avoid a stop or delay of your goods.

Here you can see an example of a transport document for dangerous goods by land ADR.

As you may see from this example, ADR transport document must contain several details for every dangerous substance or goods submitted for transport, among which UN number and proper shipping name; classification; number and description of packages, total net weight, the total quantity of every dangerous good with its specific UN number, and much more, plus more specifications according to the different situations that might occur.

When you deal with shipments by sea IMDG or by air, you need to fill respectively the Multimodal document and the Shipper Declaration. These two are extremely detailed and difficult to fill correctly.  

It is true: filling up a transport document correctly is not an easy task, and as it happens for packages and labels, a small mistake in case of a random check or incident may mean sanctions or a stop of your goods.

How to fill a transport document correctly, then?

Who should you rely on to learn and to get some help?

We have the answer: on the ADR consultant, the so-called "Dangerous Goods Safety Advisor".

An ADR consultant is compulsory by law, with just a few exceptions, for all companies dealing with dangerous goods, for themselves or a third party, when shipping, transporting, packing, loading, stocking, or downloading. The DGSA could be the Legal Representative of the Company, appointed among the internal HR, or an outside consultant.

It is of course necessary for this person to be trained and pass a final exam to get an official certificate as an ADR consultant. This person will surely be able to help and support you with all other transport modalities.

Beware! Very often people consider the DGSA as an imposition by the law, without considering the many advantages that positive cooperation with this professional figure may bring.

An ADR consultant makes internal management processes easier and quicker: this makes us spare a lot of precious time. A DGSA has the right knowledge and specific tools to point out and understand in advance the potential incident risks, and to evaluate consequences: this makes us spare money.

A DGSA is not compulsory by law in every case; if we think about it carefully, we will realize that this professional figure represents a valid aid we cannot help ourselves from using.

We want to thank Mr.Liborio Macaluso from ADR services (sas) for the document example shown in this article.

 

This article was realized in cooperation with Serpac srl, a producer of packaging for dangerous goods.

Scrivi commento

Commenti: 0